Il sito web Resinex utilizza i Cookies e tecnologie simili per meglio comprendere i prodotti di vostro interesse e trasmettere maggiori informazioni in merito. Utilizzando il sito web Resinex l’utente accetta e acconsente a tale utilizzo. Per maggiori informazioni sull’utilizzo dei Cookies e su come gestirli

DSM (Royal DSM) fu fondata nel 1902, per diventare oggi un’azienda chimica multispecialità con un giro d’affari di circa 9 miliardi di Euro. DSM è un’azienda attiva a livello mondiale, con più di 200 sedi (impianti, laboratori di ricerca e sviluppo e uffici) e la sede centrale localizzata nei Paesi Bassi.

DSM crea prodotti e servizi innovativi nei campi delle Scienze della Vita e delle Scienze dei Materiali, che contribuiscono a migliorare la qualità del modo di vivere.

Le attività di DSM sono suddivise in quattro unità commerciali:

  • Alimentazione;
  • Farmaceutica;
  • Polimeri intermedi;
  • Polimeri ad elevate prestazioni.

DSM Engineering Polymers è una divisione dell’unità commerciale polimeri ad elevate prestazioni.

DSM Engineering Plastics è un produttore di polimeri totalmente integrato, con una lunga storia e una profonda esperienza nel mercato dei compound. Per questo è in grado di gestire le sue attività in modo veloce, flessibile e concentrato sul cliente e offrire al mercato un portafoglio di materiali ottimali per soddisfare le esigenze di un’ampia varietà di industrie e applicazioni.

L’attuale portafoglio di DSM Engineering Polymers comprende alcuni marchi leader del settore dei polimeri, come:

  • Akulon® - poliammide 6 e poliammide 6.6;
  • Stanyl® - poliammide 4.6;
  • ForTii™ - PPA poliammide 4T;
  • ForTii™ Ace - PPA 4T ad altissima componente aromatica;
  • Ecopaxx® - poliammide 4.10;
  • Arnite® - PBT e PET;
  • Arnitel® - elastomeri termoplastici su base poliestere (TPE-E);
  • Xytron™ – PPS.

DSM Engineering Plastics porta avanti una decisa strategia riguardante la sostenibilità, che la vede impegnata nei seguenti quattro campi differenzianti:

  • la riduzione o l’eliminazione delle emissioni di CO2 in riferimento a materiali e applicazioni, per esempio con la diminuzione del peso;
  • la produzione di polimeri su base biologica in grado di fornire ottime prestazioni in componenti tecnici critici come l’Ecopaxx®;
  • la riduzione o l'eliminazione delle sostanze pericolose come gli alogeni;
  • il riciclaggio, con lo scopo ultimo di trovare soluzioni cradle-to-cradle.